Il forte legame tra lo stress e la carenza di sonno

Gli studi più recenti mostrano una forte correlazione tra lo stress e la mancanza di sonno in molti Americani.1 Un recente sondaggio NPR mostra che circa il 70 per cento di coloro che hanno sperimentato molto stress nel mese precedente, hanno anche riferito problemi di sonno.

Il sondaggio è stato condotto in collaborazione con la Fondazione Robert Wood Johnson e la Harvard School of Public Health, e per molti esperti non è una sorpresa.

“In situazioni di stress e quando sono ossessionate dalla vita, le persone non riescono a dormire molto bene”, dice Martica Hall, Professore Associato di Psichiatria presso l’Università di Pittsburgh. “Lo stress della giornata ti segue anche di notte“.

La sensazione di stress provoca una risposta di lotta o di fuga nel corpo. In questi momenti di agitazione, la produzione degli ormoni dello stress come il cortisolo e l’adrenalina aumenta, la frequenza cardiaca aumenta, lo zucchero entra nel sangue, e una maggiore quantità di sangue viene inviata al cervello e ai muscoli. Secondo Hall, è difficile dormire durante tutta questa attività biologica.

La conclusione di Hall è che il cortisolo – che si precipita ad aiutare a gestire gli elementi stressanti – rimane elevato per tutta la notte. Quindi, anche se si dorme profondamente, il cortisolo spinge costantemente il vostro cervello a svegliarsi e ad affrontare il pericolo reale o percepito.

La maggior parte degli adulti in genere si svegliano per periodi molto brevi, più volte in una notte. Noti agli scienziati come “mini-risvegli,” nelle persone rilassate occorrono solo due o tre secondi per riprendere un sonno profondo. Coloro che riferiscono di sentire molto stress, d’altra parte, sperimentano dei mini-risvegli più sostenuti che possono durare molti minuti in più.

I ricercatori consigliano di andare a letto e alzarsi alla stessa ora ogni notte (compresi i fine settimana). Ciò condiziona il cervello a rilasciare melatonina, che è fondamentale per ottenere la dose raccomandata di sette o otto ore di sonno necessarie. Essi inoltre suggeriscono la rimozione di cellulari, computer e televisori dalla camera da letto. Gli schermi di questi dispositivi emettono una luce a onde corte che sopprime la melatonina.

L’importanza del sonno ha ispirato lo sviluppo di Silent Nights*, uno dei cerotti più di successo di LifeWave. È stato clinicamente dimostrato che Silent Nights aumenta la durata del sonno del 66 per cento, senza dover assumere farmaci o pillole.

1NPR.org