Archivi categoria: Stile di vita

Propositi di fine anno per i professionisti della rete

Ogni anno nuovo molti di noi facciamo delle promesse che spesso finiamo per rompere dopo solo un paio di settimane. Se il tuo proposito è quello di rendere quest’anno il tuo anno migliore nel network marketing, allora ecco due promesse facili da mantenere che potranno cambiare radicalmente i risultati che conseguirai quest’anno!

 

  1. Pianifica ogni giorno

Stabilisci un numero realistico di persone a cui parlerai di LifeWave ogni giorno; ossia quanti potenziali clienti ti impegnerai ad avvicinare ogni giorno. Inizia con un numero contenuto, così potrai facilmente mantener fede ai tuoi propositi. Anche se hai stabilito di avvicinare una sola persona al giorno, questo equivale a 30 persone al mese. Questo rappresenta più di quanto non faccia il 95% dei professionisti della rete. Ovviamente dovrai essere sicuro di essere preparato su quello che dirai, o chiederai, nonché capace di aprire la conversazione… e stabilire quale sarà il tuo primo “contatto”. Non importa se si tratta di un invito a un incontro, di un video che suggerisci di guardare, di una brochure che fornirai da leggere, di un’esperienza in merito a un prodotto che condividerai… decidi di conversare con un determinato numero di persone al giorno… e procedi in tal senso! Sii realistico. Stabilisci un obiettivo che sarai in grado di raggiungere. Del resto sai già cosa è possibile in questa attività. Lavorare sodo e in modo intelligente con LifeWave può davvero offrire risultati sorprendenti! Perciò decidi, fissa un obiettivo… e raggiungilo! Con questo semplice accorgimento aumenterai con facilità le tue possibilità di successo.

  1. Leggi ogni giorno

L’autoformazione è tanto importante quanto l’istruzione ufficiale. La consiglia anche l’esperto di network marketing Eric Worre. Infatti, quest’ultimo afferma: “L’istruzione ufficiale può farti vivere bene… l’autoformazione può farti guadagnare una fortuna”. Quanto ti concentri su quello che è importante per raggiungere il successo… documentandoti, mettendolo in pratica e migliorandolo… diventa una nuova capacità che puoi sfruttare… per accrescere la tua attività.

Potresti avere una pila di libri che hai intenzione di leggere. Adesso è arrivato il momento. Se non lo puoi fare immediatamente, quando lo potrai fare?? Stabilisci di dedicarti alla lettura 30 minuti ogni giorno per migliorarti. 30 minuti ogni giorno equivale a un libro o due al mese! Ti accorgerai che le conoscenze che apprenderai e la sicurezza che svilupperai grazie a queste ultime, non hanno prezzo.

Pertanto questo nuovo anno prometti a te stesso di leggere di più per migliorare le tue abilità. Il tuo impegno ti ripagherà!

 

Ingredienti a cui fare attenzione in caso di pelle sensibile

La pelle sensibile può condizionare la propria routine di bellezza. Provare dei nuovi prodotti può rivelarsi un incubo perché non si sa mai cosa potrebbe causare una grave irritazione.

Tuttavia, non è detto che nonostante sia sensibile la tua pelle non possa apparire in salute. Devi solo sapere quali ingredienti possono causare problemi con maggiore probabilità. Pertanto ecco una lista di ingredienti che dovresti evitare.

  1. Conservanti

I conservanti sono necessari per mantenere qualsiasi prodotto fresco e inalterato. In certe persone, alcuni conservanti, come ad esempio i parabeni, possono causare una reazione allergica. I parabeni possono provocare irritazioni a coloro che già soffrono di problemi di pelle come per esempio eczema, psoriasi e dermatite da contatto. Un altro conservante da cercare nei propri cosmetici e prodotti per la pelle è il metilisotiazolinone, che secondo il database dell’Environmental Working Group rappresenta un allergene ad alto rischio.

  1. Solfati

I solfati sono agenti detergenti che favoriscono la formazione di una schiuma ricca e intensa. Per alcuni possono risultare troppo aggressivi, seccando la pelle e i capelli e favorendo la comparsa di eruzioni cutanee e macchie. Prova a utilizzare prodotti privi di solfati.

  1. Colorazioni

Se hai la pelle sensibile, dovresti parlare con il tuo parrucchiere prima di prenotare il tuo prossimo appuntamento per la colorazione. La parafenilendiammina (PPD) è un ingrediente che si trova spesso nelle colorazioni per capelli permanenti che può causare una reazione allergica. Il risultato è un’eruzione cutanea sull’attaccatura dei capelli, sulla nuca e intorno alle orecchie.

  1. Esfolianti aggressivi

Se hai la pelle sensibile non significa che non puoi usare prodotti esfolianti, ma lo devi fare con moderazione. È importante evitare l’impiego di prodotti troppo aggressivi. Se preferisci utilizzare un prodotto a base di acido glicolico o salicilico, inizia con una percentuale molto bassa e procedi lentamente aumentandone la concentrazione. Online troverai anche numerose ricette fai da te a base di avena e miele che sono particolarmente adatte alla pelle sensibile.

Sebbene questo elenco costituisca un buon punto di partenza, esegui sempre un test su una zona isolata quando inserisci un nuovo prodotto nella tua routine di bellezza. Applicane una piccola quantità sul collo o sul polso. Dopodiché, attendi 24 ore per verificare se ti procura una reazione allergica. Se non si verificano arrossamenti o prurito, puoi utilizzarlo sul viso o sul corpo senza timori.

 

 

Ti manca l’energia? Ecco perché…

Ogni giorno intorno alle 3 del pomeriggio sei colto da un’enorme stanchezza? Per molti di noi la risposta a questa domanda in genere è affermativa. Può capitare a tutti qualche volta di sentirsi stanchi, ma se questo ti capita di frequente dovresti valutare le tue abitudini quotidiane. Abbiamo elencato le ragioni che possono essere responsabili della mancanza di energia, verifica in quali di questi profili riesci a identificarti.

  • Consumo di zuccheri

I carboidrati raffinati sono diventati una parte integrante della nostra dieta, ma potrebbero avere più effetti negativi sul tuo corpo di quanto tu non creda. Quando la stanchezza pomeridiana si fa sentire, molti di noi consumano cibi spazzatura come patatine, cioccolato al latte e biscotti. Benché tali cibi ci aiutino a ritrovare momentaneamente l’energia che era venuta mancare, la stanchezza tornerà molto rapidamente. Gli zuccheri raffinati sono facilmente digeribili, questo significa che quando di lì a poco gli zuccheri nel sangue caleranno, saremo di nuovo colti dalla stanchezza. I cereali integrali invece rilasciano energia molto più lentamente e questo garantisce un flusso costante di energia.

  • Attività fisica

Se ogni giorno dedicherai un po’ di tempo all’attività fisica, ti sentirai di sicuro più energico. Inoltre, dormirai meglio.

  • Caffeina

Bevendo troppo caffè o bevande gassate si ottiene solo un recupero momentaneo dell’energia. Il consumo di caffeina nella tarda giornata potrebbe avere un effetto negativo sulla qualità del sonno.

  • Disidratazione

Anche una lieve disidratazione può avere un effetto negativo sui livelli di energia. Prova a bere un bicchiere d’acqua ogni ora per una settimana e scopri quanto questo possa farti sentire meglio.

  • Cerotti Energy Enhancer

I cerotti Energy Enhancer di LifeWave sono stati clinicamente testati per la loro capacità di aumentare l’energia e la resistenza favorendo anche l’attività fisica quotidiana. La loro azione offre risultati rapidi senza l’uso di sostanza medicinali, chimiche o stimolanti!

 

Una mente sana corrisponde anche a un corpo in buona salute!

È così importante prendersi cura di sé stessi: sia fisicamente che mentalmente, ma nell’odierno mondo moderno è diventato sempre più facile dimenticarsene e dare priorità ad altri impegni. Quando non abbiamo il tempo di sederci e preparare pasti sani e nutrienti per noi e le nostre famiglie, è diventata sempre più frequente l’abitudine ordinare pasti a domicilio o cibo da asporto nei fastfood.

L’alimentazione è fondamentale per la salute e la dieta in generale svolge un ruolo significativo in tale ambito. Ordinare pasti a domicilio, cibo d’asporto o mangiare fuori non significa necessariamente mangiare male, in giro esistono molte opzioni salutari, per esempio se vai a pranzo con gli amici ogni settimana, sostituisci la tua porzione di patatine fritte con un’insalata. In tal modo, favorirai l’assunzione giornaliera di frutta e verdura.

Quando fai la spesa al supermercato, prova a sostituire biscotti e caramelle con frutta secca! Lo zucchero in grandi quantità può avere effetti dannosi sull’organismo. Tuttavia, poiché può risultare difficile scambiare un alimento zuccherino con qualcos’altro che non sia così dolce, prova a utilizzare un sostituto più sano come il miele naturale o lo zucchero di cocco. Sostituire il proprio cioccolato preferito dolcificato con zucchero con del cioccolato fondente dolcificato con stevia rappresenta un ottimo modo per soddisfare la propria golosità senza doversi più sentire in colpa.

Gli esperti affermano che gli esseri umani dovrebbero bere circa 2 litri di acqua al giorno, questo potrebbe sembrare eccessivo per coloro che non sono abituati a bere molta acqua. Inoltre, eliminando quel caffè in più e bevendo un altro bicchiere d’acqua, il nostro corpo ci ringrazierà con un enorme aumento dei livelli di energia, una carnagione migliore insieme a molti altri benefici.

Seguendo questi semplici consigli e adottando a una dieta più naturale e priva di sostanze chimiche, migliorerai non solo il tuo aspetto, ma ti sentirai anche molto meglio!

 

4 modi per migliorare la salute delle cellule staminali

  1. Ridurre il consumo di zucchero

Molti di noi consumano troppo zucchero. In combinazione con un’attività fisica troppo scarsa tutto questo zucchero produce insulina in eccesso, determinando una sindrome metabolica che può causare aumento di peso, insulino-resistenza, pressione alta, ecc. Secondo uno studio, quando il glucosio veniva ridotto, le cellule staminali adulte vivevano più a lungo nella coltura cellulare. *

 

  1. Sollevamento pesi e attività aerobica

La ricerca dimostra che l’esercizio fisico aumenta le cellule staminali nei muscoli e, inoltre, che i muscoli dei sollevatori di pesi sono dotati di cellule staminali migliori. **

 

  1. Riduzione delle calorie

Anche la restrizione calorica a breve termine può migliorare la funzionalità delle cellule staminali.

Uno studio ha dimostrato che sottoponendo i topi a un regime di restrizione calorica la funzionalità delle loro cellule staminali muscolari migliora. *** Questo si estende fino al livello cellulare, in quanto i mitocondri sono anche più abbondanti in tali topi. Inoltre, questo effetto è stato riscontrato sia nei topi giovani che in quelli meno giovani.

Non è necessario ridurre le calorie per un lungo periodo di tempo; anche la loro riduzione a breve termine migliorerà le cellule staminali.

 

  1. Evitare possibilmente i farmaci su prescrizione

Ci sono molti farmaci su prescrizione che danneggiano le cellule staminali; basiamo questa affermazione sulla nostra esperienza di oltre un decennio con la coltura di cellule staminali. Abbiamo visto, più e più volte, pazienti nei quali le cellule staminali non si moltiplicano a causa di un determinato farmaco che il paziente sta assumendo. L’elenco dei farmaci vietati è lungo, quindi consulta sempre il tuo medico per sapere quali devi limitare e quali puoi assumere con maggiore tranquillità.

 

* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21054932

** https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/2275404

*** https://www.cell.com/cell-stem-cell/abstract/S1934-5909(12)00167-1